Smalto semi permanente, ne vale la pena?

Da circa un anno si è iniziato a vedere tra gli scaffali di alcuni negozi e nei centri estetici più forniti gli smalti semi permanenti, ma in realtà, cosa sono? E qual’è la differenza rispetto al gel o all’acrilico? Cerchiamo di capirlo insieme.

Lo smalto semi permanente ha una durata sull’unghia stimata intorno alla ventina di giorni, logicamente, anche se questa continuerà a crescere, se lo smalto è di buona qualità non si scalfirà minimamente e resterà lucido e brillante come appena applicato.

La differenza rispetto al gel e all’acrilico è semplicissima: questi ultimi possono rivestire l’unghia naturale oppure “crearne” una artificiale che permetta a quella sottostante di crescere. Inoltre, se non eseguite correttamente le operazioni di ricostruzione possono essere difficili e talvolta pericolose perché potrebbero portare infezioni. É da considerare anche il fatto che gel ed acrilico se non sono di ottima qualità rovinano il letto dell’unghia rendendola porosa.

Lo smalto semi permanente al contrario, rimosso con l’apposito solvente non danneggerà l’unghia, almeno non più di quanto avverrebbe se si usasse dell’acetone.

Se a casa volete iniziare ad approcciarvi a questo nuovo prodotto, basterà procurarvelo insieme allo sgrassatore, al top coat apposito e ad un fornellino.

Generalmente, l’unghia si sgrassa e dopo di che si stende il prodotto, si fa asciugare nel fornetto, si stende un particolare top coat base coat sigillante e si fa asciugare sempre nel fornetto, successivamente si sgrassa un altra volta e l’unghia è fatta e finita.

Si possono in questo modo costruire eccellenti nail art ma anche resistentissime lunette effetto french che nel tempo, senza ombra di dubbio non si danneggeranno.

La spesa di acquisto di uno starter kit, se bisogna comprare tutto da zero non è bassa; solo lo smalto infatti costa intorno ai venticinque/trenta euro, bisogna essere quindi davvero appassionate per compiere un passo del genere, e se non vi sentite pronte per farlo, potreste sempre chiedere alla vostra estetista di fiducia di farvi provare l’effetto.

 

 

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica