Halloween: recicla dall’armadio!

Il 31 di ottobre, per molti sarà ora di festeggiare la neonata festa, in Italia di Halloween, eviterò di prodigarmi in inutili polemiche sulla tradizione anglosassone e su come questa festa sia arrivata si da noi un po modificata, alterata nel significato, ma poco importa, quando l’idea comune è quella di stare insieme e di festeggiare con gli amici.

Spesso quindi, la notte tra il 31 ed il primo di novembre è notte di festa e le idee o sono troppe o mancano sempre ad iniziare dai costumi. Lasciate che vi dica questo: pensate sempre in maniera originale di creare qualcosa. Nei paesi dove la festa è nata si ha la tendenza a vestirsi da mostri o da idoli defunti, si utilizzano colori scuri e si tenta di conciarsi praticamente sempre come Zombie, Vampiri o Streghe. La festa, generalmente, appunto perché la popolazione è abituata si svolge per le strade più che nelle discoteche e nei locali, cosa differente è qui, dove se per sbaglio suonate alla porta di una anziana e gli dite dolcetto o scherzetto questa probabilmente vi manderà via o chiamerà le forze dell’ordine credendovi matti. Cercare idee semplici, senza spendere una fortuna in vestiti è facile. Frugate nell’armadio delle mamme o delle nonne, oppure nel vostro. Qualsiasi abito nero potrà tornarvi utile, qualsiasi paio di calze rotte e anfibi sarà perfetto. Il borotalco non vi servirà più ad asciugare la pelle ma diventerà una formidabile cipria sbiancante. Con un po di fantasia, se vi asciugate i capelli sottosopra e dimenticati di pettinarli, magari infilandoci in mezzo qualche forcina che sembra piazzata a casaccio otterrete un ottimo look per questa festa praticamente a costo zero. Buona ricerca nei vostri armadi allora!

 

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica