Sostituire freni: come, dove e quando



Sostituire freni, come, dove e soprattutto quando? Ebbene, quando si ha a che fare con l’impianto frenante per un veicolo occorre sempre prestare la massima attenzione. I freni poco efficienti rappresentano infatti un pericolo per se stessi e per gli eventuali passeggeri a bordo anche quando si mantiene con gli altri veicoli in strada la necessaria distanza di sicurezza.
Il come e dove sostituire freni è presto detto: è sempre bene rivolversi ad un’officina specializzata, meglio se trattasi del proprio meccanico di fiducia che in grado anche di orientarci anche sulla qualità dei componenti che occorre eventualmente andare ad acquistare ed a sostituire.
Questo perché, se per esempio di devono sostituire i dischi freno e le pastiglie, occorre trovare un compromesso tra la qualità ed il prezzo altrimenti con i componenti di scarsa qualità si rischia poi spesso di tornare in tempi brevi in officina.
Per quel che riguarda invece il quando sostituire i freni montati sul veicolo, innanzitutto c’è da dire che è bene sempre recarsi in officina per un controllo ogni 20 mila-30 mila chilometri di percorrenza, e comunque nel momento in cui ci si accorge che l’impianto frenante sta iniziando a perdere in efficienza.
In questo caso la perdita di efficienza è quasi sempre accompagnata da un aumento della rumorosità in auto all’atto della frenata. Trattasi di rumori che, per esempio, possono essere generati dall’eccessivo consumo delle pastiglie e/o dai dischi freno che con il tempo si sono usurati.
Peraltro anche lo stile di guida influisce e non poco sull’efficienza del sistema frenante di un veicolo visto che le frenate brusche e prolungate con il tempo mettono peraltro sotto sforzo anche gli ammortizzatori per non parlare poi del consumo degli pneumatici.
 disco