Pulire contenitori cosmetici: Fai da te, soluzione efficace



Pulire i barattoli per riciclarli può essere veramente seccante, c’è sempre un po di odore che resta o qualche fastidioso residuo del prodotto passato che non se ne va, quindi, alla fine, ci accingiamo a comprare confezioni nuove perché quelle vecchie per quanto utili, non fanno al caso nostro.

I contenitori dei detergenti o di certi tipi di creme non vanno riutilizzati più di un paio di volte, ma in realtà è possibile lavarli e detergerli perfettamente.

La prima corsa di cui avrete bisogno dunque sarà la pazienza.

Tentare di lavare un contenitore di corsa vi poterà a fare un pessimo lavoro.

Successivamente vi occorrerà acqua ben calda, sapone da bucato, alcol denaturato etilico a 90% (quello rosso per capirci) spazzolini di varie misure, e stuzzicadenti.

Lavate poi sommariamente il barattolo con sapone e acqua assicurandovi di aver rimosso il prodotto nella quasi sua totalità.

Riempite poi il contenitore, non completamente, con una soluzione di acqua e alcol realizzata ad occhio ed iniziate ad agitarla bene all’interno.

Nel caso in cui ci siano a smontare le parti relative alla cannuccia e alle varie pompette fatelo e passate a quelle:

Con gli stuzzicadenti e gli spazzolini, entrate bene in ogni foro e nelle varie zigrinature, quando è possibile, passate la superficie con un po di sapone per eliminare bene tutta la componente grassa e appena sarete certi di aver pulito bene, o quasi tutto quello che potevate, passate con un cotton fioc imbevuto di alcol nelle zone più minute. Rimontate poi la confezione e iniziate a spruzzare o a far fuoriuscire la soluzione di alcol e di acqua che vi pulirà bene il meccanismo interno che non sempre è possibile detergere perché molto difficile da smontare.

Lasciate poi riposare vuoto per alcune notti di modo che ogni vapore alcolico sia completamente disperso ed il contenitore non abbia più odore.

Dopo di che sarà possibile riutilizzarlo con un’enorme facilità.