Come pubblicizzare il proprio B&B e struttura turistica online



Raggiungere utenti online, potenzialmente interessati al proprio sito turistico o che pubblicizza, a mo’ di vetrina il proprio bed and breakfast o altra struttura ricettiva e turistica, non è semplicissimo, non fosse altro per la concorrenza agguerrita che si trova ormai in rete.

La corretta risposta è la qualità: qualità che deve rispecchiarsi, non solo all’interno della nostra struttura, ma anche come essa viene presentata online. Quindi, occhio al proprio sito web, la grafica deve rispecchiare arredamenti o tematiche pregnanti del nostro B&B, nei colori e nei banner, in riferimento costante al target verso cui ci si riferisce. In secondo luogo diventano fondamentali, ormai, con il web 2.0, i SocialNetwork: avere una pagina su Facebook ben curata e che pubblica costantemente foto accattivanti e che invogliano alla vacanza, ma anche una community, con recensioni e feedback da parte di chi ha già usufruito della nostra struttura o dei nostri servizi. Anche Google Plus e Twitter stanno ormai prendendo campo anche in Italia, oltre ad avere grande diffusione all’estero (da cui provengono parecchi nostri potenziali clienti), quindi è bene avere delle pagine o account curati e sempre aggiornatissimi.

In terza istanza, e qui siamo alla fase clou della pubblicizzazione online, bisogna inserire il proprio sito e la propria struttura in portali turistici gratuiti e talvolta a pagamento, ma che portano parecchi visitatori al sito e ne amplificano la risonanza nel web: ad esempio, se hai un bed and breakfast a sfondo tematico, puoi usufruire di portali che ritagliano spazi specifici alle ‘vacanze di settore’ o a tema. Altrimenti puoi continuare a fare Booking online (pagando profumatamente) o sviluppare strategie di ottimizzazione per i motori di ricerca, affidandoti ad esperti del settore, in grado di darti un’utile spinta verso la cima di Google o Bing.
pc