Condimenti alternativi all’olio: ci pensano erbe e spezie!



Condire può essere davvero monotono se non si sa mai come variare il sapore dei cibi che mangiamo. Anche le spezie alla lunga possono stancare e quei gusti una volta irresistibili come ad esempio quello del curry o della salsa di soia ci potrebbero alla lunga annoiare.

Alla fine, ci sono persone che non avendo tanto tempo per cucinare o per cercare ricette con cui variare la loro alimentazione mangiano sempre le stesse cose condite nello stesso modo e che nel bene o nel male, hanno più o meno tutte lo stesso sapore, a lungo andare questo stanca e da noia fa perdere appetito e crea degli scompensi nell’organismo.

Variare la propria alimentazione dunque è estremamente importante ricordiamocelo, ma anche cambiare condimenti può essere una soluzione.

Quindi, le erbette come rimo, salvia, menta, maggiorana o addirittura verbena in alcuni casi, possono diventare squisite per insaporire un’insalata piatta.

Anche i semi di zucca o quelli di girasole aiutano a rendere contorni o cibi piatti veramente delicati e gustosi dandogli anche un tocco etnico o particolare, sapori insomma assolutamente nuovi che forse ad alcuni di voi stuzzicherebbero anche l’appetito.

Anche gli oli aromatici possono essere una valida soluzione, se siete amanti dell’aceto inoltre variate qualità, e tipologia non comprate quindi sempre il solito, questo vi aiuterà davvero tanto a cambiare.

Per quanto riguarda le spezie, ovviamente, sarebbe giusto buttarsi un po a capofitto su quelle più adatte ai condimenti come curry, curcuma, la paprika oppure il cumino a seconda delle vostre preferenze.