Come scegliere, acquistare e installare una piscina fuori terra



Decidere di collocare una piscina privata, suppone una motivazione importante, soprattutto quando si progetta di costruirne una interrata che prevede un investimento che certamente non passa inosservato.

Diverso è, quando si rimane soddisfatti da piscine fuori terra, i cui costi sono certamente abbordabili e il divertimento assicurato.

Potrebbe essere che vogliate cambiare un po’ lo stile di vita e praticare maggiore esercizio fisico per tenervi in forma, forse, ne avete bisogno per questioni mediche o semplicemente amate divertirvi e stare al fresco durante l’estate.

L’ultima motivazione, calza a pennello con la scelta di piscine fuori terra, queste consentiranno svago per voi, i vostri ospiti, i vostri figli e i loro amici.

La scelta di dimensioni, stili e forme per le piscine fuori terra lasciano solo posto all’imbarazzo della scelta, un modo per restringere il cerchio è di passare un po’ di tempo su Internet in modo da familiarizzarsi con tipi di vasche e accessori vari per farsi un’idea sommaria di quale potrebbe essere la scelta più adatta alle proprie esigenze.

Per quanto riguarda il perimetro della vasca, decidetelo sempre tenendo presente che ci dovrà essere abbastanza spazio intorno per consentire di sistemare qualche sedia, un tavolino, un ombrellone e qualche sdraio, sarebbe imbarazzante acquistare un oggetto che una volta montato non consentirà alcun accesso!

Acquistare piscine fuori terra

Il prezzo di una piscina fuori terra, varia a seconda di ciò che si desidera avere, ma in linea di massima è un costo accessibile a chiunque, anche se, come tutte le cose ne esistono di tipo di lusso molto costose.

In pratica, c’è possibilità di selezione per tutte le tasche ma, decidendo un budget iniziale, ci si potrà stare all’interno, considerando anche gli accessori necessari.

In termini di accessori, quelli di cui non potrà fare meno, saranno la pompa dell’acqua, un impianto di filtraggio, la scaletta e il kit per la manutenzione.

È certo che se sta scegliendo delle piscine fuori terra per questioni di budget, sarà improbabile che si assumerà qualcuno per occuparsi della sua manutenzione, ma si svolgerà e questo compito da sè.

L’”armamentario” è piuttosto ampio, e l’impegno diventa sia giornaliero, sia mensile ma esso rimarrà contenuto, se v’informate adeguatamente sulle varie possibilità di acquisto, in particolare on-line dove potrete trovare sconti esclusivi.

Una piscina fuori terra inoltre, può essere un test preliminare alla costruzione di una piscina interrata i cui costi sono veramente sostenuti sia in termini di struttura sia in termini di manodopera.

Inoltre, non saprete mai se sarà un qualcosa che soddisfa pienamente le vostre idee fino a quando non ne possedete una.

Una piscina fuori terra, è una struttura “passeggera” e non definitiva, la sua preparazione, è semplicissima e richiede veramente poco tempo, allo stesso modo il suo smontaggio che consentirà l’archiviazione in un garage o posto adeguato.

Potete quindi ripiegare inizialmente su questo tipo di vasca e mantenerla per le stagioni più calde, come passaggio preliminare per vedere se essa effettivamente corrisponde a una struttura pratica nel vostro giardino e se l’impegno che essa richiede non va oltre a quello che potete concedere, in seguito, considererete la costruzione di una piscina interrata, con maggiore serenità. Andiamo a vedere nel dettaglio come.

Oltre la piscina fuori terra: costruzione di una piscina interrata

La costruzione di piscine interrate rappresenta il passo successivo alla piscina fuori terra, esso può avvenire tramite tre metodi distinti con caratteristiche differenti fra loro:

  1. Piscina in cemento: è costruita con cemento armato che la rende una struttura molto forte, viene definita con delle piastrelle o della speciale vernice.
  2. Finitura in rivestimento di PVC: tale rivestimento, fornisce una vasca di un impermeabilizzazione necessaria e non richiede un pesante struttura di base. Quando progettata e installata nel modo corretto, tali fodere restano senza pieghe ed evitano la formazione delle fastidiosissime alghe e dei loro conseguenti danni.
  3. Piscina in ceramica o fibra di vetro: quest’articolo è pre-fabbricato e viene infilato in un fosso precedentemente disposto. È una struttura molto durevole forte con una minima manutenzione richiesta.

 

Quelle di sopra, sono le scelte possibili che i clienti possono decidere nell’ambito di piscine interrate, certamente esiste anche la possibilità di optare per una piscina fuori terra, qualora il budget o le dimensioni del giardino non siano sufficienti a coprire le spese o i requisiti delle piscine interrate.

Un sistema di filtrazione di qualità buona, è sempre necessario per mantenere una qualità alta nella pulizia dell’acqua, requisito indispensabile per evitare la formazione di batteri, portatori di malattie.

Optional extra, come scalette per accedervi, tappetini o giochi d’acqua, conferiranno a una piscina piccola di apparire più grande e la renderanno certamente più divertente e vivace.

Consigli sulla costruzione di piscine interrate:

  1. prima di inoltrarvi in un’impresa così importante, assicuratevi di chiedere il permesso di pianificazione qualora sia necessario, potrete informarvi presso il vostro comune di residenza e non correre il rischio di costruire abusivamente.
  2. Le condizioni del terreno su cui sarà costruita la piscina interrata, potranno aver bisogno di specifici trattamenti per livellare il terreno e richiederanno delle macchine in movimento, che entreranno e usciranno dal vostro giardino o cortile. Pianificate questi avvenimenti con anticipo, avvisate il vostro vicinato e ottenete il loro benestare, senza che queste attività generino disturbo esagerato alle loro persone.
  3. Includente questi punti nelle spese, anche i permessi, potranno avere i loro costi e certamente gli scavi non saranno gratuiti.
  4. Fate in modo che un esperto di fiducia vi consigli onestamente e che v’informi di tutti i possibili imprevisti e spese extra che possiate incontrare durante il cammino.

Piscina aperta o coperta?

Considerate che una piscina coperta vi permette l’utilizzo durante l’intero arco dell’anno, riduce i costi di manutenzione e di riscaldamento ma ovviamente richiederà costi di installazione più elevati.

Una piscina all’aperto, può essere utilizzata tranquillamente nei periodi caldi e ha un costo minore. Se decidete per questa scelta, cercate di metterla in una posizione che in un futuro mi consenta qualora ne abbiate la possibilità, di renderla una piscina coperta.

Manutenzione e riscaldamento delle piscine interrate

Esistono vari metodi per riscaldare la vasca delle piscine interrate, il più rispettoso per l’ambiente, è l’uso di pannelli solari.

Coprendo la piscina con teloni, si manterrà il calore all’interno, oltre a mantenerla molto più pulita.

Un tocco di manutenzione fatto sovente anche se poco, la manterrà curata sufficientemente, basterà una mezz’ora alla settimana per una pulizia più approfondita e sarete tranquilli per tutta l’estate con le piscine interrate.
(2) piscina-fuori-terra