Ceretta fai da te: Zucchero e Limone per gambe da sogno



La ceretta costa tanto, il vantaggio di farla dall’estetista è però quello che il risultato ci soddisfa, la temperatura della cera è sempre costante e quindi, per circa tre settimane possiamo dimenticarci i peli superflui.

In estate questa variabile non è certo una cosa da poco se si pensa che con la lametta non si ha un attimo di tregua e con il silk èpil il risultato ottenuto non va oltre la settimana.

Quindi, come imparare a fare la cera da noi?

Il primo consiglio, dal mio punto di vista, è quello di diventare pratiche con queste ricetta veramente semplice, successivamente se vi trovate bene e vi piace il risultato ottenuto potreste acquistare il bollitore che vi consentirà di mantenere la temperatura costante in fase di depilazione facilitandovi non poco le cose.

Quindi, ora, veniamo al materiale necessario:

Sei bicchieri di zucchero, due bicchieri di succo di limone e un bicchiere d’acqua, mettete poi tutto dentro una padella e fate cuocere a fuoco basso sino a che il composto non otterrà un colore ambrato, dopo di che spegnete e lasciate riposare fin che non si formerà della schiumetta, successivamente spostate poi il tutto in barattoli che potrete scaldare sul fuoco o a microonde al momento opportuno.

Se invece desiderate usarla immediatamente, fate intiepidire, stendente e con una striscia di stoffa ricavata da qualsiasi cosa vi sia congeniale, strappate. Se vi trovate meglio, in commercio vendono anche i lembi di tessuto per la ceretta già pronti, basterà quindi tagliarli per usarli immediatamente.

Questo metodo di depilazione è molto delicato e anche antico. Viene chiamato in realtà ceretta Araba perché la ricetta è nata proprio in quelle zone.

Se siete in grado di eseguire bene la depilazione a strappo con questo prodotto risulterà tutto molto naturale e delicato, e la rimozione dei residui avverrà tramite acqua, in una maniera quindi, davvero semplicissima.