Capelli per protesi tricologiche: caratteristiche e tipologie



I capelli impiegati nella realizzazione delle protesi tricologiche sono sostanzialmente di due tipi: naturali o sintetici. I capelli naturali riescono a garantire un effetto di brillantezza e naturalezza immediato. E’ importante scegliere i capelli in relazione alle caratteristiche dei pazienti sottoposti  a tale metodologia: spessore e diametro, colore, lunghezza, riflessi, grado di lucentezza, calotta,  sono soltanto alcune delle caratteristiche da valutare. I capelli sintetici, invece, necessitano di particolari prodotti e restano sempre uguali, ovvero non mutano colore come può accadere con quelli naturali, che possono variare ad esempio a seguito di lunghi periodi di esposizione solare.

Le protesi capelli hanno una resa estetica maggiore delle tradizionali parrucche, siano esse realizzate con capelli veri e propri o con fibre di natura artificiale. Più in generale, le parrucche mirano a sostituire ed a emulare la capigliatura, coprono gli eventuali capelli ancora presenti e sono prodotti standard, difficilmente adattabili  e flessibili al cranio. Le protesi capelli , invece, integrano la capigliatura e non coprono quella già esistente. Sono prodotte con capelli identici a quelli già presenti sia per colore che per calibro e seguono la naturale ondulazione del soggetto.

Le protesi capelli usano sistemi di fissaggio molto sicuri e certificati, mentre le parrucche utilizzano sistemi di ancoraggio spesso precari, il cui distacco può provocare imbarazzo e vergogna. Inoltre, i capelli innestati se è vero che non possono crescere, possono subire tranquillamente trattamenti come meches o tinte e quindi resistere a prodotti chimici. E’ opportuno non affidarsi al fai-da-te e ricercare soluzioni clinicamente testate, valide e durature in centri specializzati, per non incorrere in errori irreparabili.

Gli infoltimenti non chirurgici, fra i quali rientrano anche le protesi, sono tra le metodologie più apprezzate, considerando che spesso il trapianto chirurgico, invasivo e spesso inaccessibile per alcune categorie di soggetti oppure l’uso di cure farmacologiche o di lozioni alle erbe, possono risolvere il problema solo parzialmente o solo per alcuni periodi.
capelli